Attuazione misure PNRR

Prossimità. Innovazione. Uguaglianza.

Sono queste le parole chiave della Missione Salute, la 6° area di intervento prevista dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR, finanziato grazie al programma dell’Unione europea “Next Generation Europe”. Gli interventi della Missione Salute del PNRR, da raggiungere entro il 2026, si dividono in due aree principali:
• ridisegnare la rete di assistenza sanitaria territoriale con professionisti e prestazioni disponibili in modo capillare su tutto il territorio nazionale, per una sanità che sia vicina e prossima alle persone;
• innovare il parco tecnologico ospedaliero, digitalizzare il Servizio sanitario nazionale, investire in ricerca e formazione del personale sanitario per una sanità più sicura, equa e sostenibile.

La Missione 5 “Inclusione e Coesione” e il ruolo dell’Azienda Sanitaria Territoriale ENNA

La Missione 5 è dunque quella che coinvolge direttamente i Servizi Sociali dei Comuni avendo come obiettivo principale l’investimento nelle infrastrutture sociali e nei sistemi di protezione delle fragilità sociali ed economiche delle persone, in particolare la Componente 2 «Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore , al fine di ridurre le situazioni di emarginazione e degrado sociale.

La Missione 6 “Salute” e il ruolo dell’Azienda Sanitaria Territoriale ENNA

La Missione 6 “Salute” (M6), che contiene tutti gli interventi in capo al Ministero della Salute per i quali sono previsti specifici investimenti, è suddivisa in due Componenti (C):
• Componente 1 – Reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale;
• Componente 2 – Innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale.

La Missione 6 – Innovazione Ricerca e Digitalizzazione del Servizio sanitario (C2), di responsabilità più diretta dell’Azienda Sanitaria Territoriale ENNA, è un ambito di intervento incentrato:
sul rinnovamento e ammodernamento delle strutture tecnologiche e digitali esistenti con la diffusione del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) per migliorare la capacità di erogazione e monitoraggio dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) attraverso più efficaci sistemi informativi;
sul potenziamento della ricerca scientifica con maggiori risorse e sull’accrescimento delle competenze del capitale umano del Servizio sanitario nazionale attraverso la formazione.

Gli investimenti della “Missione Salute 6 – Componente 2 (M6- C2)
Innovazione, Ricerca e digitalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale” riguarderanno:
• Ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero (Grandi apparecchiature);
• Sviluppo delle competenze tecniche-professionali, digitali e manageriali del personale del sistema sanitario: Sub-misura corso di formazione infezioni ospedaliere.

Allegati Missione 5 “INCLUSIONE E COESIONE “

Allegati Missione 6 “SALUTE”

 

 

 

Ultimi articoli

Liste di attesa 15 Aprile 2024

Prestazioni ambulatoriali e visite specialistiche erogate dal 01 al 07 aprile 2024

Nell’allegato le prestazioni ambulatoriali e le visite specialistiche erogate nella settimana dal 01 al 07 aprile 2024.

Liste di attesa 15 Aprile 2024

Liste di attesa prestazioni chirurgiche ospedaliere al 15 aprile 2024

Negli allegati sono riportate le Liste di attesa per le prestazioni chirurgiche ospedaliere.

L'ASP informa 12 Aprile 2024

Umberto I, 18 aprile 2024. Incontro di apertura della settimana dedicata alla Salute della Donna promossa da Fondazione Onda – Ospedali con Bollini Rosa

L’Ospedale Umberto I di Enna ha ricevuto, per il biennio 2024-2025, due Bollini Rosa da Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla Salute della donna e di genere.

L'ASP informa 11 Aprile 2024

Il Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPRESAL) e la cultura della sicurezza

Il Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPRESAL) dell’ASP di Enna intensifica l’attività di vigilanza sul territorio, con lo scopo di verificare l’adozione di tutte le misure atte a garantire la sicurezza dei lavoratori e a individuare le eventuali inosservanze.

torna all'inizio del contenuto